Crea sito
Il Castello della Settimana: Prasco e la sua neviera

Il Castello della Settimana: Prasco e la sua neviera

È un castello del XII secolo, e si vede: alto e severo, caratterizzato dall’aria essenziale che avevano le fortezze medievali prima che l’architettura prendesse la svolta decorativa che avrebbe avuto solo qualche secolo dopo. Il Castello di Prasco, feudo dei Malaspina, degli Spinola, dei Piuma e da oltre due secoli proprietà dei conti Gallesio-Piuma, è strutturato come tutte le dimore nobiliari in cui si esercitavano la giustizia e la difesa: c’è una sala d’armi, la sala delle udienze e la prigione. Sorge in una posizione strategica da cui domina tutte le reti viarie che consentivano l’accesso al suo territorio, ed è da un corpo centrale a pianta quadrangolare, con ai lati tre torrioni semicircolari, due piani verso il cortile interno e tre verso il cortile d’ingresso. La sua caratteristica distintiva, tuttavia, risale al ‘600: è la “neviera”, antenata del frigorifero, luogo refrigerato in cui si conservavano le provviste, e che è tuttora perfetta. Oggi il Castello di Prasco ha perso la sua funzione amministrativa e militare, ma è ancora un luogo di grande rilevanza culturale: da un decennio ospita l’Istituto di studi gallesiani, che si occupa di incentivare i settori di ricerca coltivati da Giorgio Gallesio, insigne naturalista, autore della Pomona Italiana, personaggio politico e diplomatico illustre dell’Ottocento. La visita al castello è sempre guidata personalmente dalla proprietaria, la contessa Maria Elena Gallesio-Piuma di Prasco, che conduce gli ospiti lungo percorsi personalizzati a seconda dei loro interessi ed è sempre pronta a rispondere alle domande e alle curiosità di chi vuole scoprire questo straordinario maniero. Per altre informazioni e per prenotare le visite, cliccate qui. Veduta del castello dall’alto Veduta esterna del castello Il giardino...
Aperture e chiusure straordinarie in agosto

Aperture e chiusure straordinarie in agosto

Le piogge torrenziali che stanno martellando l’Italia (e il Piemonte) sono una bella occasione per visitare i castelli della regione e scoprire tesori d’arte e cultura. Qui di seguito indichiamo un po’ di aperture e chiusure straordinarie per il mese di agosto, in modo che possiate organizzare meglio la vostra gita (sperando sempre in una bella giornata: dopotutto, è agosto!) Villa Schella di Ovada rimarrà chiusa al pubblico il 3 agosto. Sempre il 3 agosto, riapre invece il Castello di Prasco, che sarà visitabile dalle 15.00 alle 18.00 anche il 10, 15, 17, 24 e 31 agosto. La visita è sempre guidata di persona dalla proprietaria del castello. Villa Ottolenghi di Acqui Terme sarà aperta in via eccezionale tutti i sabati a partire dal 2 agosto. Le visite guidate sono alle 17.00; l’ingresso è € 10,00, € 8,00 per gli studenti e sconto 10% per i soci Touring Club. Per informazioni e prenotazioni: +39 393 4504138, +39 0144 322177; +39 02 94699507, oppure cantina@borgomonterosso.com. Continuate a seguire questo post per eventuali...
Il Castello della Settimana: Lagnasco, i tre castelli del saluzzese

Il Castello della Settimana: Lagnasco, i tre castelli del saluzzese

Il nostro Castello della Settimana in realtà sono tre: sono i castelli di Lagnasco, complesso di enorme valore storico e ricco di uno spettacolare patrimonio artistico. Abbiamo deciso di farvelo raccontare direttamente dal responsabile dei castelli, che si è gentilmente prestato a rispondere ad alcune nostre domande. Com’è la vita in un castello in tempi moderni? Dal punto di vista gestionale molto difficile per via delle ristrettezze economiche, tuttavia è molto affascinante. Il castello di Lagnasco è in realtà la somma di tre castelli appartenuti ai marchesi Tapparelli-D’Azeglio. Ci racconta qualcosa di insolito o poco conosciuto su questa famiglia, scoperto grazie allo studio della loro dimora? Sul finire del XIX° secolo Emanuele D’Azeglio Tapparelli, ultimo discendente della signoria, riportò sotto il suo controllo l’intero complesso negli anni condiviso con altre famiglie nobili. Alla sua morte, avvenuta nel 1890, i Castelli e le terre vennero messi a disposizione della comunità – tutto confluì nell’Opera Pia Tapparelli – rispettando il volere di un uomo nobile di spirito oltre che di rango. Qual è la parte del castello (affresco, salone, o altro) che personalmente preferisce? La Loggetta delle grottesche è sicuramente la parte più sorprendente e misteriosa. Al momento è un ambiente unico nel panorama nazionale e molto probabilmente internazionale. Gli affreschi eseguiti nel 1560 rappresentano una moltitudine di esseri fantastici, irreali, misteriosi. Che cosa offre il castello ai suoi visitatori e secondo lei in quale stagione è meglio visitarlo? I Castelli di Lagnasco sono un complesso castellato immerso nella splendida campagna del saluzzese e protetti dal suggestivo scenario del Monviso. Il complesso ingloba tre diversi edifici, nati sul finire del XI° secolo...
Concorso #CrossHeritage: creativi cercansi!

Concorso #CrossHeritage: creativi cercansi!

Sei un creativo? Vuoi contribuire ad arricchire l’identità digitale delle Residenze Sabaude del Piemonte? Stiamo cercando giovani artisti tra i 18 e i 35 anni che scatenino la loro creatività social e digital per contribuire alla conoscenza e crescita del patrimonio culturale piemontese. Lo scopo del concorso #CrossHeritage è proporre un progetto per la produzione di una o più opere grafiche, fotografiche, video, o digitali per il web che forniscano nuovi strumenti  multimediali e social di conoscenza e fruizione delle dimore di Palazzo Reale, Villa della Regina, Castello di Agliè e Castello di Racconigi. l progetti  dovranno avere le seguenti caratteristiche indispensabili: – forte valenza comunicativa – ampio uso del mezzo web e dei social network – replicabilità nel tempo – indirizzati a pubblici trasversali – attenti a un pubblico con disabilità Il concorso, ideato dalla Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici del Piemonte nell’ambito del Piano dell’Arte Contemporanea 2013, si avvarrà di una commissione che sceglierà 4 progetti tra tutte le proposte pervenute entro e non oltre il 4 agosto 2014. Ognuno dei progetti vincitori verrà abbinato ad una residenza e si guadagnerà un bonus di 2.400 € come rimborso spese e contributo alla produzione. Le opere partecipanti saranno rese pubbliche attraverso l’evento di presentazione a Torino a novembre 2014, la pubblicazione sul sito web della Direzione regionale per i Beni Culturali, in conferenze stampa e rassegne nonché in una brochure-catalogo dei progetti. Da mercoledì 9 fino al 4 agosto sarà possibile consultare e scaricare il bando sia da questo link che dal sito www.giovaniartisti.it. Fatevi...
Weekend da re ai Castelli di Rocca Grimalda, Tagliolo e Morsasco

Weekend da re ai Castelli di Rocca Grimalda, Tagliolo e Morsasco

Sabato 26 e domenica 27 luglio 2 giorni/ una notte  da soli 105,00 euro a persona/notte compresa cena, degustazione e visite guidate. I bambini sotto i cinque anni soggiornano gratuitamente. Cercate un luogo magico per una romantica fuga a due, o una gita fuori porta divertente e istruttiva per tutta la famiglia? Castelli Aperti ha preparato per voi una proposta davvero speciale! Sabato si arriva allo splendido Castello di Rocca Grimalda e i suoi ricchi giardini; la sera, cena a base di prodotti tipici della zona e pernottamento all’interno del Castello.  La domenica colazione nel Castello, per poi trascorrere una giornata in giro per Castelli. La mattina, visita guidata delle cantine storiche del Castello di Tagliolo con degustazione di vini, focaccia e salumi della cantina del Castello. Il pomeriggio, invece, esplorazione guidata del Castello di Morsasco, con la sua originale collezione di manodomestici e la sala della pallacorda. La proposta comprende: n.1 pernottamento in camera doppia all’interno della dimora storica Castello di Rocca Grimalda con prima colazione n.1 cena (bevande escluse) con menù tipico con antipasto, primo, secondo, contorno e dolce n.1 ingresso  e visita guidata  alle cantine storiche del Castello Di Tagliolo e degustazione finale (3 bicchieri – vini dell’azienda Castello di Tagliolo + focaccia e salumi del territorio) n.1 visita guidata e ingresso al Castello Di Morsasco Viaggio autonomo Sono escluse: bevande ai pasti, extra personali e mance, tutto quanto non espressamente indicato nella voce “la proposta comprende” Per informazioni e prenotazioni:...